INFORMAZIONI PER I NUOVI ADOTTANTI

I Greyhound e i Galgo che vengono dati in adozione provengono da ambienti e abitudini molto diverse da quelle di casa vostra. Le prime settimane, talvolta i primi mesi, è necessario portare un po' di pazienza e dare modo al vostro cane di abituarsi alle nuove regole e routine. La maggior parte di loro, specialmente i Galgo che talvolta devono superare qualche trauma, impiega un po' di tempo prima di lasciarsi andare e mostrare il proprio carattere. Una volta che si saranno pienamente ambientati però, sapranno ricompensarvi abbondantemente con l'amore, la dolcezza e la devozione che caratterizzano questa meravigliosa razza.

All'arrivo

E' arrivato finalmente il giorno che tanto aspettavate e potrete finalmente incontrare per la prima volta il vostro levriero! E' sicuramente un momento molto emozionante, ma dovrete tener presente che questi cani arrivano da un lungo viaggio e sono stanchi e spaesati. Evitate quindi di parlare a voce troppo alta o di abbracciarli e stringerli. Abbiate invece un approccio più cauto, parlate dolcemente e accarezzate il vostro levriero senza essere troppo invadenti o irruenti. Portatelo a fare una passeggiata al guinzaglio, in modo che possa prendere confidenza camminando al vostro fianco. Una bella camminata prima dell'arrivo in casa gli darà inoltre modo di fare tutti i suoi bisogni e magari di evitare spiacevoli incidenti appena entra.

Per la prima volta a casa

Abituati a vivere nei loro box, i levrieri non hanno mai visto o vissuto in casa. Gli spazi, i rumori e gli odori saranno completamente nuovi e potrebbero causare loro paura o ansia. Vetri, specchi e scale sono una novità e possono costituire anche un pericolo. Appena arrivati a casa sarà quindi necessario qualche piccolo accorgimento per evitare piccoli incidenti che possano causare stress al vostro cane. Ad esempio potreste segnare portefinestre e specchi con delle strisce di nastro adesivo, per evitare che ci finisca contro. Potreste provare a fargli fare le scale tenendolo al guinzaglio e stando al suo fianco, in quanto la maggior parte dei levrieri non ha mai salito o sceso una rampa di scale.

Una volta entrati in casa portatelo, magari al guinzaglio e con addosso la museruola, ad esplorare le varie stanze, in modo che possa odorare e prendere confidenza con il nuovo ambiente. Una volta lasciato libero, potrebbe cominciare ad aggirarsi ansioso per casa oppure raggomitolarsi in un angolo nascosto; sono tutti comportamenti normali, che in genere durano solo qualche giorno o semplicemente qualche ora. Per cercare di tranquillizzarlo potrete parlargli dolcemente e ripetere il suo nome, in modo che si abitui. Mettetegli a disposizione una ciotola d'acqua, ma non forzatelo a mangiare o bere; quando se la sente, lo farà spontaneamente. 

In casa dovrete stabilire fin dal primo giorno quello che gli è concesso fare e quello che invece non gli è permesso. Se non volete che il vostro levriero vada sul divano o sul letto, sgridatelo con un NO secco fin da subito. Se gli permettete qualcosa anche solo una volta, sarà poi molto difficile dissuaderlo dal ripeterla. I levrieri sono molto intelligenti e, con un po' di consistenza, sarà molto facile abituarli alle regole casalinghe.

Cercate di lasciarlo da solo in casa gradualmente. In particolare le prime volte, assicuratevi di non lasciare in giro cibo, spazzatura, pupazzi dei vostri bambini, perché senza la vostra supervisione potrebbe approfittarsene, anche solo per gioco. Alcuni levrieri soffrono di ansia da separazione; diventerete molto rapidamente un punto di riferimento per loro e, in vostra assenza potrebbero diventare particolarmente irrequieti e combinare qualche guaio o ululare e lamentarsi. In questi casi, cercate di ignorarlo per qualche minuto sia prima di uscire, sia al vostro ritorno, in modo che capisca che andare e tornare da casa è una cosa normale; smancerie ed eccessive feste rafforzerebbero il senso di distacco. Potreste anche provare a lasciare tv o radio accese quando non siete in casa, per tenergli compagnia.

Le prime passeggiate

Le prime passeggiate intorno a casa saranno probabilmente stressanti per il nuovo arrivato. Non conoscendo odori e rumori della città, potrebbe spaventarsi vedendo le macchine passare o saltare al passaggio di un motorino rumoroso. Assicuratevi di tenere sempre fermamente il guinzaglio e che il collare sia sufficientemente stretto da impedirgli di sfilarsi se sobbalza perché spaventato. Nel giro di qualche giorno si abituerà al nuovo ambiente e le passeggiate diventeranno più rilassanti sia per lui che per voi. 

L'incontro con gli altri cani di casa
Il primo approccio con il vostro gatto

Dopo aver fatto esplorare al vostro levriero la sua nuova casa, potrete procedere a fargli incontrare il vostro gatto. E' fondamentale in questa fase tenerlo al guinzaglio e fargli indossare la museruola; molto spesso i levrieri fanno scatti improvvisi per avventarsi sulla preda e potreste non essere veloci abbastanza da fermarlo. Per ottenere un convivenza pacifica, sarà necessario un tempo variabile da alcune settimane ad alcuni mesi, dipende dal carattere dei due animali. Generalmente i Greyhound impiegano più tempo ad abituarsi, mentre i Galgo necessitano di un tempo di adattamento si solito più breve.

Durante il primo incontro osservate attentamente il comportamento dei due animali e, se il levriero comincia a irrigidirsi, solleva le orecchie e sembra non poter distogliere lo sguardo da gatto vuol dire che sta per scattare. Preparatevi a fermarlo  tenendo il guinzaglio e dicendo un "NO!" secco. 

Tenete i due animali separati e fateli incontrare man mano più spesso, sempre con l'utilizzo di guinzaglio e museruola. Se levriero e gatto non hanno reazioni esagerate, potete farli avvicinare lentamente. Quando il levriero non tenderà più ad inseguire il gatto potrete lasciarlo senza guinzaglio; la museruola invece va tenuta per sicurezza fino a quando i due animali non raggiungono una totale indifferenza l'uno verso l'altro.

Quando finalmente il levriero non dimostra più comportamenti aggressivi verso il vostro gatto, potrete premiarlo con coccole o qualcosa di goloso.

Se avete già altri cani in casa, levrieri o altre razze che siano, il consiglio è sempre quello di farli incontrare e conoscere fuori. Avranno così modo di annusarsi e prendere confidenza in un ambiente neutro, fuori dal territorio che è casa vostra. I primi giorni potrebbe comunque esserci un po' di tensione tra il nuovo arrivato e i "padroni di casa". Tenete i vostri cani supervisionati il più possibile all'inizio, fino a quando non sarà ben chiara la gerarchia del branco a tutti i componenti.

 

Durante le prime uscite al parco, è consigliabile far indossare al vostro levriero la museruola; non preoccupatevi ci è abituato. Potrete così osservare in tutta sicurezza come si comporta in presenza di altri cani, in particolare quelli di taglia piccola.

© 2019 Levrieri Rescue Italia.